Ciclo “Le imperdibili”: Virginia Woolf a Sassari con Liliana Rampello

by

Comitato Pari Opportunità Università di Sassari e collettiva_femminista Sassari
con il contribito della Commissione Pari Opportunità Provincia di Sassari
con il patrocinio del Comune di Sassari

con la collaborazione della Libreria Messaggerie Sarde
presentano

Le imperdibili

VIRGINIA WOOLF

con Liliana Rampello

intervento teatrale: Emma Gobbato e Nadia Scanu

mercoledì 12 maggio ore 21 Cinema Quattro Colonne, Corso Vittorio Emanuele Sassari

Le imperdibili: VIRGINIA WOOLF

Le imperdibili sono donne dotate di un pensiero capace di trasformare il disordine del quotidiano in un miracolo di relazioni sensate. Tale è la loro intelligenza del mondo, e così luminosa la loro presenza nel mondo, cheincontrarle o meno nel corso della vita fa la differenza. Favorire la loro conoscenza, e convertire la loro ricchezza in un bene comune, disponibile a uomini e donne, è l’obiettivo di questa serie di incontri.

Virginia Woolf, la prima che si incontra sul percorso, oltre ad essere un nome fra i grandissimi della letteratura europea del Novecento (assieme Proust, Kafka, Joyce, Musil, Svevo), è forse in assoluto la scrittrice più amata dalle donne, quella verso la quale si nutre un affetto speciale e un debito di riconoscenza pressoché inestinguibile. Moltissime infatti sono cresciute e si sono formate attraverso e grazie ai suoi libri, leggere ciascuno dei quali, è stato detto, è “come ricevere una lettera da lei indirizzata espressamente a te”. È lei, con le sue opere e la sua vita, la sua intelligenza e il suo fascino ad aver fatto fare a tante il salto contemporaneamente verso la scrittura femminile, verso il femminismo, e verso una letteratura che si prende cura del mondo e che è dunque, per ciò stesso, politica, pur non rinunciando ad assumersi – e con quale magnificenza – tutti gli obblighi dell’opera d’arte.

Liliana Rampello, che la presenta, è saggista e critica letteraria riconosciuta fra le più brillanti e intense lettrici della scena contemporanea. La sua monografia Il canto del mondo reale. Virginia Woolf, la vita nella scrittura, Il Saggiatore, 2005, ha comportato una vera e propria svolta nell’interpretazione dell’opera e della vita della scrittrice. Che, proprio a partire dal suo discusso suicidio, è stata compresa fino in fondo nella sua immensa capacità di godere della vita.

IL PROGETTO

Il progetto de “Le imperdibili” parte dal constatare che la vita di molte donne ha trovato equilibrio e orientamento grazie ad alcune letture capitali, e che in quelle stesse letture le donne che se ne sono valse hanno individuato una ricchezza spendibile per tutti, donne e uomini, assieme a una serie di indicazioni irrinunciabili per chiunque cerchi un modo sensato e sensibile di stare al mondo.

Oltre al desiderio di diffondere questa ricchezza, anima il progetto anche l’impazienza che ormai molte donne avvertono nel riscontrare di non avere riferimenti condivisi con il resto del mondo: poiché, mentre le donne che leggono i testi delle donne leggono con curiosità anche i testi degli uomini, il viceversa si dà solo raramente, stante l’autosufficienza e l’universalità che gli uomini si ostinano ad attribuire alla loro cultura.

Ben più che non all’ingiustizia e all’insensatezza di questa asimmetria, l’attenzione è rivolta ai suoi rovinosi effetti, poiché perdersi le “imperdibili” non è senza conseguenze nella vita delle persone. Alle quali si offre dunque l’occasione di incontrare queste grandi scrittrici, di riconoscerle come tali, e di toccare con mano il fatto che il loro pensiero è capace di cambiare infinitamente in meglio le nostre vite.
12 maggio, ore 21.00, Teatro Quattro Colonne: Virginia Woolf presentata da Liliana Rampello
18 maggio, ore 21.00: Teatro Civico: Simone De Beauvoir presentata da Federica Giardini
10 giugno, ore 21.00, Teatro Civico: Carla Lonzi presentata da Annarosa Buttarelli

Annunci

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Ciclo “Le imperdibili”: Virginia Woolf a Sassari con Liliana Rampello”

  1. antonella Says:

    Salve, mi chiamo antonella marrone. ho pubblicato il video su la Beauvoir (con tutti i vostri riferimenti) sul sito di Liberazione.it. spero non vi dispiaccia. In caso contrario avvertitemi e lo toglierò subito. grazie. per il lavoro che fate 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: